Pre Loader

Sfida estrema su TikTok | Difesa Digitale

//Sfida estrema su TikTok | Difesa Digitale

È passato qualche giorno dalla tragedia che ha coinvolto Antonella, bimba di 10 anni, di Palermo, da poco scomparsa per aver partecipato ad una sfida estrema su TikTok. La #blackoutchallenge, sfida che nel mondo ha mietuto tante vittime, consiste nello stringersi una corda attorno alla gola fino ad indurre un breve svenimento.

Come si comporta TikTok con questo genere di contenuti?

TikTok mette a disposizione un flag per la segnalazione di contenuti inappropriati. Inoltre l’iscrizione al social è vietata ai bambini al di sotto dei 13 anni, anche se questo divieto è facilmente aggirabile perché basta dichiarare una data di nascita fasulla per iscriversi.

Il legame tra la blackout challenge e il caso della bambina di Palermo non è stato ancora dimostrato e le indagini sono ancora in corso. Quel che è certo è che sono bastati pochi secondi per portare in sofferenza il cervello della piccola Antonella, fino a condurla alla morte cerebrale. La notte stessa della tragedia i suoi organi sono stati donati e tre bambini vivono grazie a lei.

social oggi ci offrono una pagina di cronaca nera che non dobbiamo dimenticare. Parlo a nome di tutto il team nel dire che la morte della piccola Antonella non deve lasciare solo il vuoto incolmabile tra le persone che le vogliono bene, ma deve servire a qualcosa.

Molti si sono scagliati contro i genitori, accusati di essere colpevoli di non essersi saputi occupare di una bambina lasciata da sola senza gli strumenti per affrontare i pericoli del web, invece di valorizzare la generosità di due persone che, malgrado una sofferenza indescrivibile, hanno deciso di donare gli organi della loro bambina per far vivere dei bambini che ne avevano bisogno.

La verità è che non si parla abbastanza di difesa digitale: i bambini conoscono il web meglio dei loro genitori ed educatori, ma non hanno gli strumenti per affrontarne i pericoli, gli adulti che si occupano di loro hanno gli strumenti, ma non conoscono il web.
Per questo motivo noi di Accussì Web Agency abbiamo deciso di organizzare degli appuntamenti online dove parleremo di difesa digitale, per metterci in guardia dai pericoli del web e per capire come affrontarli e aiutare i più piccoli a fare altrettanto.

Cos’è la difesa digitale?

Per difesa digitale intendiamo fare formazione riguardo ai pericoli più diffusi sul web, come scansare le truffe, evitare l’hackeraggio dei propri dati sensibili ed evitare gli adescamenti sia online che offline avvenuti a causa di informazioni che ingenuamente abbiamo condiviso online.

Guarda il video su Facebook